Il 13 febbraio è la giornata mondiale della radio

Una vecchia signora sempre in forma

La Giornata mondiale della radio è stata istituita nel 2011 su iniziativa dell’UNESCO. Si celebra in tutto il mondo per onorare il mezzo di comunicazione che più di ogni altro è sempre stato il simbolo della libertà di espressione. Infatti, fin dalla sua prima diffusione, ha svolto una funzione molto utile per l’intera umanità, permettendo ed agevolando una comunicazione davvero senza confini. Anche la sua invenzione nasce dalla cooperazione e condivisione di risorse e idee di grandi scienziati di varie parti del mondo.

Ciò che ha sempre reso la radio uno strumento speciale e sempre attuale è la sua innata capacità di rinnovarsi, traendo beneficio dal progresso tecnologico, ed evolvendosi contemporaneamente ad esso. Infatti, mentre la prepotente affermazione di internet ha messo in crisi molti settori della comunicazione e dell’intrattenimento, per la radio ha invece rappresentato un’opportunità di crescita, moltiplicando le sue potenzialità.

Non solo intrattenimento

La radio è il mass media con il bacino di utenza più ampio al mondo e grazie alle sue caratteristiche è accessibile da tantissime persone dei luoghi più disparati. In molti casi rappresenta l’unico canale di comunicazione per regioni svantaggiate, popolazioni in via di sviluppo, comunità altrimenti isolate.

fonte: https://www.spectator.co.uk/

Naturalmente, affinché la radio possa svolgere efficacemente il suo ruolo umano e sociale, l’Unesco ha spesso sottolineato l’importanza del rispetto di alcuni principi. Per esempio l’inviolabilità della libertà di espressione e della sicurezza dei giornalisti, affinché possano svolgere il loro lavoro di informazione senza condizionamenti. Oppure il diritto alla riservatezza delle persone in difficoltà in qualche modo aiutate dalla radio come sopravvissuti a eventi disastrosi, rifugiati, bisognosi in genere. O anche l’immediata accessibilità alle frequenze per rispondere in tempo reale all’urgenza di diffondere alcune notizie.

Radio e diversità

Il tema principale della Giornata mondiale della radio 2020 (WRD 2020), è la diversità: per questo motivo l’Unesco ha invitato ufficialmente tutti gli organismi nazionali e sovranazionali a riflettere sulla diversità come risorsa fondamentale per lo sviluppo della radio, sia all’interno delle organizzazioni, sia nei palinsesti.

In particolare, quest’anno l’attenzione verte su tre temi principali: sostenere il pluralismo radiofonico, con emittenti pubbliche, private e comunitarie; incoraggiare una rappresentanza eterogenea nelle redazioni, con team composti da persone appartenenti a diversi gruppi sociali; promuovere una varietà di contenuti editoriali e tipi di programmi che riflettano la composizione del pubblico.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Create a website or blog at WordPress.com

Up ↑

%d bloggers like this: